2-5 clamoroso a San Siro, nerazzurri ormai fuori


Nessuno si sarebbe mai aspettato questo tonfo in casa, dopo un bel avvio di partita con quel tiro da lontano di Stankovic, dopo una goffa uscita del portiere a soli 26 secondi che avrebbe fatto credere anche al più pessimista che la serata sarebbe stata in discesa, ma il crollo subito nel corso del secondo tempo ha fatto smarrire la squadra di Leo e l’ha fatto sprofondare in un abisso profondo, da aggiungere anche l’enessima espulsione di Chivu che tra derby e oggi siamo a due cartellini rossi. Difesa da bocciare subito, si sente la mancanza di Samuel eccome, cinque reti subite e per lo più in situazioni di gioco non troppo difficili, se ci mettiamo anche l’autogol di Ranocchia che ha tolto definitivamente ogni esperanza di rimonta, per lo meno di provarci come successo col Bayern, ma ora vincere 3-0 senza subire nel ritorno in Germania, sarà una impresa dificile, ma come si dice provare non nuoce, ma con il repparto arrettrato che fa acqua da tutte le parti, ci vorrebbe un miracolo con la condizione fisica precaria, centrocampo lento che non ha mai retto la velocità degli avversario con poco filtro nel tornare indientro, davanti ok. Buttare via in soli quattro giorni una fetta di scudetto e anche di coppa lascia molta delusione, ma una nota positiva, i cori della Curva Nord a fine gara con un grande “Non vi lasceremo mai”.

Annunci
di Publionline2000 Inviato su Serie A