Rossi: “Ci sono piloti che ora piangono molto”


Genio. Questo è Valentino Rossi, la star dell’ultimo numero della rivista Solo Moto ‘. Il pilota Ducati non usa mezzi termini, e la richiesta di Giovanni Zamagni, intervista l’autore, che i piloti non esistono più come prima, sottolinea: “Sono d’accordo, ma la colpa dei piloti oggi piangere molto. Il nostro sport è sempre stato uno sport di contatto, aggressivo. Ma ci sono ancora i piloti con le palle. ” Una frase che, subliminalmente, sembra suggerire la figura di Marco Simoncelli e polemiche che hanno scosso il 2011 Coppa del Mondo.

Rossi rilassato mostra solo pochi giorni prima della ripresa del campionato con la disputa del Gran Premio di Brno la prossima settimana. Il Dottore riconosce che se ci fosse stato un pilota non sarebbe legato sia “Questo è assolutamente vero. Le donne come un sacco di soldi e tutto il potere (…). Tuttavia, per una bella ragazza è meglio andare un pilota con un ricco 60 anni con la pancia “. Rossi solo fino al campo tecnico, se non altro riconosce che “la Ducati è una moto difficile” o dice “Stoner è stato sottovalutato in piccole categorie”, ma ritorna al aspetti personali per evidenziare la sua natura: “Il mio Gli oppositori dicono che suono con i giornalisti, ma la verità non è vero …. Con rispettare le persone che sono affabile e cordiale. ” È così: Rossi, nove volte campione del mondo. Il pilota che è orgoglioso di una cosa soprattutto: “Il mio più grande pregio è quello di eccitare le persone che non amano moto.”

Annunci
di Publionline2000 Inviato su Serie A