Ian Thorpe, è rassegnato: “è il massimo che posso fare”


Il nuotatore australiano, vincitore di cinque medaglie si è quasi giustificato per essere finito quinto nella finale 200 metri stile libero al mondiale di Melbourne.

Questo è quello a cui posso arrivare sulla vasca, ce molto da migliore e lo so, dopo che in tanti hanno fatto delle domande sul suo vero stato di forma che non sembre al top. E’ già abbastanza difficile vincere senza imbrogliare figurati facendolo bene.

Ha fermato il cronometro a 1:50.79, un tempo lontanto del suo precedente record mondiale che è 1:44 stabilito nel 2001 che duro sei anni senza mai essere stato surclassato. Il 29enne ha ammesso di essere in ritardo e che non sa se si qualificherà per Londra. Il tempo è il mio peggior nemico.

Annunci
di Publionline2000 Inviato su Serie A