Contador: “Sto pensando solo en la Vuelta”


Alberto Contador è parlato di come il loro giorno per giorno dallo scorso 6 febbraio TAS ha ufficializzato la sua squalifica di due anni senza correre, e ha detto che «se è vero che devo allenare da solo, non mi sento mai solo” . Contador ha iniziato il conto alla rovescia del suo calvario il 6 febbraio, con la comunicazione di TAS, dopo mesi di attesa, ho deciso di imporre il massimo della pena (due anni senza correre) per il suo test positivo per il clenbuterolo al Tour de France 2010.

Da allora, i treni Pinto singoli o strade vicine, e si è detto “pienamente concentrato sul mio allenamenti per la pena di astrarre” e trasmessi, che non ha vissuto una sensazione di solitudine “dal grande affetto che mi dà tutta la mondo, nei luoghi che mi alleno “. Inoltre, Contador non è sempre ben preparato da solo, come a volte ha l’azienda Saxo Bank Gesù compagno di squadra Hernandez, che vive nella vicina città di Parla.

Annunci
di Publionline2000 Inviato su Serie A