Il viaggio della palla che dopo lo tsunami è finito in Alaska


Un ragazzo giapponese di 16 anni, Misaki Murakami, ha detto in possesso di un calcio che è stato recentemente scoperto al largo della costa dell’Alaska (USA) dopo essere stato spazzato via dallo tsunami del 2011, secondo il quotidiano Asahi ha riferito.

La palla, sul quale è scritto diversi messaggi con i caratteri giapponesi si può ancora leggere, è stato trovato su una spiaggia la settimana scorsa per una coppia sposata, e Yumi David Baxter, che vive alla periferia di Anchorage, la capitale dello stato settentrionale USA.

La coppia è stata poi a contatto con il National Oceanic and Atmospheric Administration degli Stati Uniti per cercare di trovare il proprietario.

Dopo aver visto l’immagine dei media della palla con il suo nome scritto su di esso, Murakami ha detto non ho dubbi che la palla è tua.

Advertisements
di Publionline2000 Inviato su Serie A