C’è un sistema corrotto, criminale e molto rodato


Damiano Tommasi (Verona, 1974) in visita a Madrid. E’ andato a giocare calcetto coi detenuti nella zona sud di Leganes. questa partitella forse è il modo migliore per staccare dallo scandalo corruzione che affligge il calcio. Negli ultimi quattro giorni, Tommasi, presidente della (Associazione Italiana Calciatori) l’AIC, e che ha giocato a Roma e nel Levante, tra altri, non si è separato da Cesare Prandelli, allenatore ne da Coverciano. Ha detto se è meglio lasciamo la competizione.

Domanda. Perché l’Italia è sempre coinvolto in questi casi di corruzione?

Risposta. Ogni giorno. Si tratta di un problema non solo ha a che fare con l’Italia. La ricerca parla anche di persone che non sono italiani, che hanno la loro sede all’estero e che è proprio per questo favorire un certo tipo di gioco d’azzardo. Oltre a ciò, la nostra volontà è quella di chiarire le cose al più presto. Tuttavia, generalizzare non è mai la soluzione migliore. Ma sì, l’immagine è oggi negativo del calcio.

D. Dicono che in Spagna, almeno in Italia è indagato e punire i corrotti. Non è una consolazione?

A. Ho letto che in Spagna Greyhound Operazione ha chiuso … non è una consolazione. Ho un desiderio di andare a fondo della questione. L’Italia ha bisogno di un cambiamento della mente adesso. Siamo spesso superficiali e il rischio è che le conseguenze sono molto gravi.

D. Sarà un cambiamento di mentalità da dove cominciare?

A. Sulla presa di coscienza della necessità di fare qualcosa di diverso. Non vale la pena parlare di “Lo fanno tutti, è così che funziona” … No, e non è necessario eseguire. Speriamo di chiudere il cerchio più presto possibile.

D. Il giudice, nel caso, Roberto Di Martino dice che se si voleva, avrebbe continuato all’infinito …

A. Si è visto che ha la fiducia di trattenere all’infinito [ride]. Sappiamo che il problema è grave, non sono casi isolati. C’è un corrotto, colpo criminale e bene. Sono stati più interessati dichiarazioni Laudati [il procuratore gestione l’indagine di Bari], che parla di queste cornici di scommesse come un business che genera più soldi di traffico di droga. Non credo che si possa raggiungere l’infinito, perché non c’è alcun desiderio, ma perché è necessario definire il problema e fare giustizia. Se si vuole iniziare l’anno accademico successivo, ci vuole convinzione e un’altra mentalità.

D. La polizia ha detto che gli incidenti nella zona di Genova un paio di mesi [gli ultras fermato la partita e ha chiesto le magliette dei giocatori] sono stati preparati. C’è un sms da un capo degli ultras e Sculli [il giocatore di Genova è stato quello di parlare con gli ultras e ha riprendere la parte] di dimostrarlo. Questi sono chiamati “fratelli”. È che la collusione esistente al suo tempo?

A. La vicinanza delle teste dei giocatori e ultras club è sempre esistito. Vivono giorno per giorno i club. I giocatori in questo sono molto superficiali, prenderla alla leggera, si circondano di persone che sanno che cosa le loro vere intenzioni. Avrebbe dovuto iniziare a pensare come evitare, ma in Italia, questi rapporti sono sempre stati considerati un male minore. L’Italia è così: si presume che quando una squadra perde deve montare un rally, quando un giocatore gioca male bisogno di insultarlo. Le persone e il pubblico tollerare questo sistema.

P. Prandelli parla di coloro che sono in gioco d’azzardo come la trama di “40 o 50 zoticoni”. Come giudica?

A. Offender. Le persone che non sono a conoscenza di quale sia il loro ruolo [dal 2005, tutti i chip della Federazione è fatto divieto di gioco d’azzardo]. Dovremmo chiederci se la colpa per questa mancanza di percezione è uno di loro. Per vivere da protagonisti in questo ambiente deve essere preparato.

D. Finora solo i giocatori coinvolti erano secondo e terzo. Dal Lunedi, sospettato di sette Serie A. Perché è arrivato così in alto?

A. Perché in Italia è sempre stata una cattiva abitudine: a considerare come normali computer che non hanno obiettivi nella tabella non giochino con lo stesso spirito di quelli che sono giocati qualcosa. E, naturalmente, che ora sono entrati nel gioco d’azzardo, spine … Se si tratta di Serie A è perché il sistema è ben girato, e quelli che stanno attuando sentono di avere le garanzie necessarie per mantenerli catturati.

P. Buffon non è indagato, ma è quello di preoccuparsi che il vostro conto in banca un milione e mezzo di euro per il proprietario di un tabacchi abilitate scommesse sportive?

A. Vedremo se si hanno delle responsabilità, comportamento criminale, e poi trarre delle conclusioni. Ma penso che stai sottolineando troppo. Si tratta di un numero di gennaio 2011, che si riferisce all’anno 2010. Se non fosse per un anno e mezzo è stata presa e non hanno fatto ulteriori ricerche, è perché le cose non sono così gravi come viene dipinta. Fastidio, però. E la gente vuole spiegazioni … e dovrà dare loro.

D. erodere questo stato d’animo di selezione per l’Euro?

A. Tutti in questi giorni sono stato a Coverciano e l’atmosfera è serena. Vogliono competere. Credo che avrà un costo per allontanarsi da tutto ciò che sta accadendo, ma l’erba è il posto migliore per distogliere l’attenzione. Penso che il suo debutto contro un avversario come il peso Spagna è fortunato, li inserire rapidamente in concorso.

P. Prandelli ha detto che, se necessario, non andare in Italia Euro …

R. E ‘una provocazione. E ‘facile lavorare come si sta lavorando, ma non andare, non è il migliore. Ci sono momenti in cui dovete pensare di calcio. So che è piuttosto complicato, ma è meglio partecipare al torneo. Alcuni di stanchezza c’è, ho visto in questi giorni, alzarsi ogni mattina con una nuova storia …

Q. Pensi che il calcio è pulito?

A. Dovremmo vedere cosa si intende per calcio. Football senior, non solo italiano ma anche europeo, è diventato un business. Calcio italiano dà anche la popolarità, e ha attirato piccoli caratteri cristalline, le persone che beneficiano della palla per raggiungere altri obiettivi. Calcio oggi è popolato da persone che veleni. Ma il calcio non è solo quello: sono oltre un milione e mezzo di record federali, sono i genitori che giocano con i loro figli, sono figli di due anni consecutivi dopo una palla. Come mio figlio. L’alto livello di calcio, tuttavia, non è più una competizione sportiva.

Annunci
di Publionline2000 Inviato su Serie A