I media cinesi denunciano l’ossessione per vincere l’oro


Alcuni mezzi di comunicazione riportano l’ossessione del sistema sportivo del loro paese per l’accumulare medaglie dimenticando il vero senso di questi giochi, giorno dopo lo scandalo con le stelle del femminile di badminton Yu Yang e Wang Xiaoli.

D’accordo al “south China Morning Post”, commentatori come Liu Hongbo dell”Oriental Daily” ha detto che le autorità del paese sono cosi ansiosi di ottenere il massimo rendimento che non si pongono dei problemi al sacrificare i valori delle persone solo per perseguire la crescita economica a scapito della salute pubblica o l’ambiente.

Nel suo articolo intitolato “Mania per l’oro e per il Pil” ha riferito che l’unico obiettivo è che gli atleti tornino con una presea dorata.

Loro sono separati dal mondo reale e dalle loro famiglie, sono lasciati al buoio in poche parole, anche se qualche menbro sono in condizioni critiche o muoiono, un chiaro riferimento a Wu Minxia che ha vinto la gara nel trampolino, è all’oscuro che i suoi nonni un’anno fa sono morti e che sua madre si ammalò di cancro.

Perdere è una cosa umiliante, vincere l’argento viene comunemente descritto come un fallimento, aggiungendo che il governo organizza in diverse sale per vedere le gare nelle città d’origine e se perdono, il pubblico si dissolve lasciando i loro genitori da soli.

Advertisements
di Publionline2000 Inviato su Serie A