Kasparov affronta una pena detentiva


Gari Kasparov è stato arrestato il venerdi scorso a Mosca mentre partecipava ad una manifestazione di sostegno alla Band ‘Pussy Riot’. L’accusa contro l’ex campione del mondo degli scacchi, molto critico contro la linea politica del Cremlino, è quella di aver morso un poliziotto. Lui risposse alle accuse dicendo che forse un cane l’ha morso, ora rischia di andare per ben 5 anni in gallera.
L’organizzazione dei diritti umani Human Rights Foundation ha detto che lui è stato picchiato dalla polizia russa.
Tutto questo dopo la condanna a due anni di carcere verso i tre menbri del gruppo, Nadezhda Tolokonnikova (22 anni), Maria Aliojina (24) e Yekaterina Samutsevich (29), per aver incitato l’odio religioso dopo che hanno recitato una preghiera punk, contro Vladimir Putin nella Cattedrale di Cristo Redentore.

Annunci
di Publionline2000 Inviato su Serie A