L’Ulsan Hyundai è il nuovo campione asiatico


I sudcoreani dell’Ulsan si sono proclamati per la prima volta nella sua storia vincitore della Champions asiatica al vincere nella finale contro l’Al Ahli saudita per un contundente 3-0 con la quale ha anche ottenuto il passa per rappresentare la sua confederazione alla Coppa del Mondo che si terrà vicino a casa a Dicembre, in Giappone.

Diventano anche il quarto team della K-League che scrive il suo nome nel palmares dopo il Jeonbuk Motors, il Pohang Steelers e il Seongnam Ilhwa Chunma.
Dopo otto vittorie consecutive in casa, i ragazzi di Kim Hogon hanno dimostrato una supremazia che ha schiacciato il rivale davanti al loro pubblico nel loro stadio di capienza non superiore alle 42.000 persone.

Invece quelli guidati da Karel Jarolim si sono solo riversati nell’area avversaria con degli sporadici contropiedi isolati, mente i padroni con un buon lavoro del colombiano Julian Velez hanno dominato a centrocampo, punto nevralgico degli arabi.

Il gol di una vecchia conoscenza, Rafinha ha affossato definitivamente i sogni di gloria saudi, le altre reti sono del capitano Kwak Tae-hwi al minuto 14 e di Kim Seung-yong quasi allo scadere con un bel sinistri figlio di un cross da Keunho.

Advertisements
di Publionline2000 Inviato su Serie A