Berardi ne fa quattro e mette alle corde Allegri


Quattro gol da attaccante Domenico Berardi giovane Sassuolo concede il trionfo penultimo sul Milan (4-3), che ha sprecato un favorevole 0-2, mostrando grandi lacune in termini di qualità che ha i rossoneri in festa diciannove ” calcio “.

Domenico Berardi, 19, giocatore firmato questa estate per la Juventus e lasciato in un’altra stagione a Sassuolo, era sufficiente e sinistra oltre a ottenere i colori di una Milano molto piatta e ha preso ecstasy a Modena città di appena 40.000 abitanti.

E che le cose sono ben presto a favore del Milan che avanzava rapidamente con i gol di Robinho (m.9) e Mario Balotelli (m.13), facendo presagire anche una squadra rossonera vittoria.

Ma chi è venuto vicino ad essere battuto è stato Massimiliano Allegri Milano un Natale scorso già annunciato che ha lasciato la squadra alla fine della stagione. Se continua così le cose, forse prima di tale data.

Il pizzo, forse, può aver dato al giovane Berardi, autore di quattro gol
(M.15, 28, 41, 47) e ha già 11 gol in questa stagione.

Oltre ai gol di Berardi, il più triste per milanistas seguaci è vedere una squadra senza direzione, con una persa, in balia del suo avversario e appena modesta reazione con il punteggio di 4-2 Kaká e quasi tutti seconda volta avanti.

L’ingresso della nuova giapponese firma Honda (m.65), che ha sostituito Robinho ha inviato un colpo di bastone (m.84) ha fornito più qualità e la sua squadra, e sostituito con Berardi, tirato uno indietro con Montolivo (m. 85) e potrebbe anche disegnare avrà tre minuti più tardi su Pazzini sparato da distanza ravvicinata che era il bar.

Sarebbe stata una punizione ingiusta per Sassuolo, chi ha peccato di chiudersi troppo nell’ultimo quarto d’ora.

Alla fine, i tre punti sono andati alla squadra emiliano, pari a sedicesimo posto, mentre Milano è l’undicesimo, ma a 30 punti dalla capolista Juventus, 20 posti Champions League e solo sei di goccia.

Advertisements
di Publionline2000 Inviato su Serie A