Tutta Salamanca cammina insieme a Carlos

Ha solo 16 anni, ma a causa di un tumore perderà una gamba.

Carlos Sanchez Aguilar, Salmantino, per lui il pallone è la sua vita, motivo per il quale scriviamo questo articolo.
Leggendo uno dei principali quotidiani iberici mi sono soffermato a questa notizia, per due anni lui è stato costretto ad ogni azione a giocare senza mai appoggiare il calcagno a terra per via di un dolore è questo gli impedica di correre naturalmente, nonostante questa cosa lui sempre ha regalato delle perle in ogni azione.

Questi problemi si sono aggravati e cosi sono andati i suoi genitori da uno specialista il quale aveva detto che era risolvibile il tutto con una operazione alla caviglia, l’intervento che sembrava una cisti innocua si è rivelata dopo la biopsia un tumore aggressivo, anche se non si è sviluppata una metastasi, l’amputazione era necessaria e cosi oggi venerdì lui sarà sotto i ferri.

La sua città ha fatto una fiaccolata per dargli forza e coraggio, tante personalità attraverso Twitter hanno voluto mandare un messaggio di speranza e pronta guarigione, lui non fa altro che ringraziare e dire che queste cose sono quelle che ti tirano su, sapere che tanta gente è con te.